I DIECI PEGGIORI COLLEGHI CHE POTRESTI INCONTRARE SUL LUOGO DI LAVORO

Trovare sul posto di lavoro il collega perfetto è l’ambizione di tutti. Trovare un ambiente sereno e stimolante ancora di più ma proprio quando tutto sembra filare liscio, ecco che potrebbe presentarsi un collega che proprio non sopporti. 
Una delle regole d’oro per sopravvivere a lavoro, è quella di riuscire a staccare completamente la spina e lasciare fuori dall'ufficio tutti i problemi e le incomprensioni. La giornata lavorativa è lunga e affrontarla in questo modo risulta davvero pesante. 

In questo elenco, i dieci colleghi peggiori che potresti incontrare sul luogo di lavoro, da cui imparare a "difendersi":

1. Il narcisista tuttologo: esiste in ogni ufficio ed è il tipo sempre perfetto, che sa sempre tutto e ha una soluzione per qualsiasi problema.
2. Il disorganizzato: soprattutto se è il tuo "compagno di banco", averlo accanto è un disastro! Inizia tante cose insieme e non ne porta a termine una, la sua scrivania sembra un campo di battaglia e non è per niente affidabile.
3. Il lamentoso: l’obiettivo della sua giornata è solo quello di lamentarsi continuamente, passare per vittima ma nelle sue lunghe e pesanti esternazioni, coinvolge inevitabilmente gli altri colleghi. Cercherà sempre di affogare le sue lamentele su tutte le persone che gli capitano a tiro, stressando e appesantendo ogni giornata di lavoro.
4. L’impegnato: non ha un minuto libero per niente e nessuno, non è mai disponibile ad aiutare gli altri e in caso di imprevisto "lui non può" perché è super indaffarato.
5. L’ansioso: qualsiasi cosa per lui è un problema catastrofico che genera ansia e panico, anche stampare un documento.
6. Il chiacchierone: non smette mai di parlare, ne ha sempre una da raccontare e ha fiumi di parole per ogni cosa. Concentrarsi e riuscire a fare il proprio lavoro con le sue chiacchiere in sottofondo è una sfida quotidiana. 
7. L'iperattivo: alle 08.00 di mattina è già pieno di energie, vulcanico e su di giri e chi fa fatica a carburare proprio non lo sopporta.
8. Il criticone: 
ne ha sempre una da dire su tutto e su tutti e la cosa peggiore è che le sue critiche non sono per niente costruttive.
9. L’invadente: si fa sempre gli affari degli altri, vuole sapere tutto di tutti e troppo spesso le sue domande violano la privacy dei colleghi.
10. L’incompetente: forse è lui il peggiore, cerca di fare il suo lavoro ma non ne è proprio capace e inevitabilmente rallenta tutto l'ufficio.