WEB REPUTATION, ATTENZIONE A CIÒ CHE PUBBLICATE SUI PROFILI SOCIAL

I social network parlano di voi, quindi, attenzione a ogni post o foto che pubblicate sui vostri profili.
Oggi, la ricerca di personale passa anche attraverso questi canali e, curare la cosiddetta "web reputation", è fondamentale
Questo termine indica l'opinione che, attraverso la rete, si costruisce intorno a un brand. La web reputation è strettamente connessa all'utilizzo che si fa, proprio dei social network, nella ricerca di lavoro: parliamo del "social recruiting".
L'immagine con cui ci presentiamo ai selezionatori attraverso i profili è fondamentale e deve essere curata nei minimi dettagli.
Quali sono, oggi, i social più utilizzati?
LinkedIn, Facebook e Twitter si confermano i canali vincenti, con modalità interattive che riescono a far incontrare al meglio domanda e offerta.
Tra i tre, LinkedIn rimane il social per eccellenza per la ricerca di lavoro, ecco quindi alcuni consigli per migliorare la propria web reputation.
1- Sembra scontato ma il primo passo è proprio...aprire un profilo LinkedIn. È fondamentale curarlo nei contenuti: formazione, competenze, esperienze, ogni elemento deve essere dettagliato al meglio ed essere corredato da una foto professionale. Il profilo deve risultare "attivo", sempre aggiornato con post, commenti e articoli del settore di interesse, in modo da mostrare a chi vi opera, che si è altamente motivati a lavorare in quell'ambito. Attenzione, però, al modo con cui vi esponete, lasciando da parte toni lamentosi e polemici.
2- Coerenza sarà la vostra parola d'ordine: quanto "dichiarato" sul curriculum, deve corrispondere a quanto appare sui profili. Eventuale discordanza di contenuti, potrebbe farvi perdere credibilità agli occhi di un'azienda e indurla a cambiare opinione su di voi.
3- Essere trasparenti, mostrarsi per quel che si è, mostrare i propri valori, quello in cui credete può essere di "supporto" e farvi conoscere meglio, al di là dell'ambito professionale. Attenzione, però, alla privacy, a postare contenuti troppo privati: in quel caso, è bene controllare le impostazioni e limitare la visualizzazione di determinati contenuti solo a persone selezionate. 
4- L'obiettivo del profilo deve essere quello di essere "visibili" e "rintracciabili": per questo motivo è indicato descrivere le proprie competenze e la propria formazione utilizzando parole chiave che vi permettano di avere maggiori possibilità di essere contattati.
5- Espandere la propria rete: contatti, connessioni, condivisioni. La valorizzazione del proprio profilo e delle proprie potenzialità passa attraverso il networking, il capitale di relazioni che possiamo costruire: il "traffico" positivo generato, aumenterà le possibilità di trovare lavoro.





Designed by Freepik / Freepik