SOFT SKILLS PIÙ RICHIESTE: COME SVILUPPARE LA PROATTIVITÀ

Sono considerate competenze strategiche per avviare una carriera di successo, ormai importanti quanto quelle più tecniche, quantificabili e misurabili in maniera oggettiva. In ambito HR, si sente sempre più spesso parlare di soft skills e hard skills, un mix di conoscenze e attitudini decisive per avviare un percorso lavorativo vincente.
Se le hard skills vengono acquisite durante il percorso di studi e approfondite, migliorate, durante l'attività lavorativa, le cosiddette soft skills, definite anche "competenze trasversali", riguardano la sfera strettamente legata alla personalità, alle attitudini, agli stili di comunicazione e all'insieme di doti empatiche ed espressive che sono insite in ogni persona.
Sul mercato del lavoro, tra le skills più richieste c'è la cosiddetta proattività. 
Cosa significa essere proattivi?
La "proattività" è la capacità di anticipare i problemi o esigenze relative all'operatività del proprio lavoro per riuscire, poi, ad organizzarlo al meglio. Infatti, questo tipo di abilità è strettamente connessa al contesto professionale, perché sviluppando questa competenza, si riescono a trovare modi incisivi e tempestivi per affrontare ogni situazione. La capacità di porre questioni in anticipo permette di essere "pronti" per affrontarle al meglio.
Tempestività, però, non deve portare ad un atteggiamento sbrigativo e superficiale, volto esclusivamente a incrementare la velocità di una risposta ma non la sua efficacia. La reattività è importante nello svolgimento dell'attività lavorativa, perché porta a sviluppare anche l'istinto e il ragionamento.
Nemica della proattività è anche il cosidetto "multitasking", ossia dedicarsi a più attività contemporaneamente: prendersi troppi compiti, infatti, non aumenta la produttività ma fa perdere la concentrazione e finisce per moltiplicare i problemi, senza trovare vere soluzioni.
Come migliorare la proattività?
Per sviluppare al meglio questa competenza, è necessario passare attraverso una fase di riflessione e analisi: di fronte a un problema, è necessario vagliare le opzioni disponibili e guardare ai diversi risultati di ciascuna, mettendoli a confronto con gli obiettivi da raggiungere. 
Solo attraverso una scelta ponderata e ragionata si riuscirà a trovare una risposta efficace, pertinente e tempestiva alla situazione avversa e, soprattutto, riuscire a...prevederne altre!
Infine, la proattività passa anche per assumersi incarichi che non siano maggiori delle proprie capacità o della propria mansione: una persona proattiva, infatti, non subisce passivamente l'iniziativa altrui e non aspetta che gli altri decidano o agiscano prima di lui o al suo posto.

Designed by senivpetro / Freepik