VUOI ESSERE UN LAVORATORE MULTITASKING? DIPENDE DALL'AUTOCONVINZIONE

Fonte: tg24.sky.it

Secondo un team di ricercatori statunitensi, pensare di svolgere più attività allo stesso tempo aiuterebbe a migliorare le prestazioni, probabilmente grazie ad un maggiore coinvolgimento.

Qual è il segreto per svolgere bene più compiti allo stesso tempo? Secondo un recente studio, la vera chiave starebbe nell'autoconvinzione. L’abilità dell’essere umano di riuscire a gestire diverse mansioni contemporaneamente non sarebbe legata a determinate caratteristiche, come ad esempio il genere o l’intelligenza, ma aumenterebbe al crescere della propria fiducia. A suggerire un nuovo punto di vista sono i ricercatori dell’Università del Michigan, che hanno sottoposto oltre 150 partecipanti a un esperimento: i risultati suggerirebbero che il rendimento di un individuo può essere condizionato dalla percezione che quest’ultimo ha dell’attività svolta.

LA PERCEZIONE DEL MULTITASKING
Prepararsi a svolgere un singolo compito o sapere di dover affrontare più attività nello stesso tempo crea nelle persone una differente predisposizione mentale. Spesso, tuttavia, la percezione di fare una o più cose è del tutto individuale. Ad esempio, si potrebbe pensare alla partecipazione ad un meeting come una sola azione, che però spesso comprende mansioni differenti, tra cui ascoltare e prendere appunti. Il multitasking è spesso una questione di percezione. Indipendentemente dal fatto che le persone svolgano una o più attività, farle percepire come più di una è vantaggioso per le prestazioni.

LO STUDIO NEL DETTAGLIO
Più coinvolti se si fanno più cose. Il team di ricercatori lo ha dimostrato chiedendo a 162 partecipanti, divisi in due gruppi, di guardare e trascrivere un video. Tuttavia, mentre una metà era stata preparata a svolgere un solo compito, all'altra parte era stato detto che l’esperimento avrebbe previsto due attività. Ne è emerso che coloro che erano convinti di essere multitasking, affrontando due mansioni allo stesso tempo, riuscivano a trascrivere più parole al secondo e in maniera maggiormente accurata, facendo inoltre registrare punteggi più alti in test di comprensione. Secondo gli esperti, la differenza potrebbe essere spiegata da un diverso coinvolgimento: quando siamo impegnati in un’attività, considerarla come un insieme di più compiti potrebbe aiutarci.


Ti è piaciuto l'articolo? Visita la sezione News per leggerne altri oppure scarica la nostra APP per restare aggiornato su tutte le novità del mondo SGB!