COME SVILUPPARE IL PROBLEM SOLVING

Problem solving significa letteralmente “risoluzione di problemi”. Nella vita di ognuno di noi, i problemi sono all'ordine del giorno e, di conseguenza, dobbiamo abituarci ad affrontarli al meglio. Tra i vari ambiti che compongono la nostra esistenza, la sfera lavorativa è quella che, nella maggior parte dei casi, riserva più problemi. È per questo motivo che il problem solving è tra le soft skills più richieste in ambito professionale.

Viviamo in un mondo che diventa ogni giorno più complesso, tecnologico e in continuo cambiamento: in un contesto del genere, la capacità di risolvere problemi è di fondamentale importanza per la vita di organizzazioni e aziende. Dunque, come sviluppare questa skill? Ecco quattro semplici passi da seguire e da poter applicare a numerose situazioni, dentro e fuori l’ufficio!

1. COMPRENDERE QUAL È LA DIFFICOLTÀ
La definizione del problema è una fase cruciale: spesso capita di confondere una criticità con il suo sintomo, o di non capire fino in fondo quale sia la reale difficoltà da affrontare. Per raggiungere una soluzione efficace è importante andare alla radice e capire qual è la problematica da risolvere: più chiaro è il problema, più sarà semplice risolverlo. Per fare ciò, un buon metodo è quello di scomporre la macro difficoltà che ci attanaglia, in problemi più piccoli.

2. ANALIZZARE IL PROBLEMA E DEFINIRE UN PIANO D’AZIONE
Una volta individuato il problema, è giunto il momento di analizzarlo per capire come risolverlo. si tratta della fase di organizzazione: c’è da capire dove si è ora e dove si vuole arrivare, definendo degli obiettivi da raggiungere. A questo scopo, ognuno ha la sua strategia, che dipende anche dall'entità del problema in questione. Un aiuto potreste trovarlo nel metodo STAR: Stop, Think, Act, Review!

3. PENSARE A POTENZIALI SOLUZIONI
Una volta pianificato il da farsi, è ora di visualizzare delle soluzioni alternative, per poi selezionare quella più in linea con le nostre aspettative di successo.

4. AGIRE SEGUENDO IL PIANO
Dopo aver scelto la soluzione più adeguata, è il momento di implementare il programma di attuazione. Si tratta della fase esecutiva, in cui il nostro piano d’azione prende forma. Prima di agire è importante organizzare ogni parte del piano, monitorarla durante il suo svolgimento e, infine, valutarne la buona riuscita.