TROVARE SENZA CERCARE: SERENDIPITY E MONDO DEL LAVORO

Quella gioia inaspettata derivata da una scoperta non cercata: è la serendipità, o serendipity. Un termine particolare coniato da una fiaba persiana intitolata ‘Tre prìncipi di Serendippo’: da Serendib, il nome antico dello Sri Lanka. Questa parola riassume nel suo significato tutte quelle manifestazioni piacevoli capitate per caso. Il classico “non ti cercavo, non ti aspettavo, ma sono stato fortunato a incontrarti”. L’esempio più comune di serendipità è l’amore: due persone si incontrano e si innamorano in modo incredibilmente inatteso.

Imbattersi in un incontro fortuito e positivo, provoca sicuramente felicità. Tuttavia, per sfruttare appieno questa fortuna è necessario essere aperti al nuovo, avere una vita attiva, cercare, anche nelle piccole difficoltà quotidiane, soluzioni creative, sviluppando un modus operandi che non sia routinario. Questo modo di porsi può rivelarsi vantaggioso nel mondo del lavoro. Ma come gestire e influenzare delle circostanze che sono frutto del fato?

SERENDIPITY E LAVORO
Ecco un esempio concreto: un uomo entra in un supermercato e attacca bottone con una donna, parlando di frutta e verdura. Tra melanzane e pesche, si finisce a parlare di lavoro e si scopre che l’azienda di lei sta cercando una figura professionale rispecchiata dalle competenze professionali di lui. E così, con l’intento di fare la spesa, quell'uomo ha trovato lavoro. È stata solo fortuna? No, perché non è da tutti intavolare una conversazione con un estraneo.

In questo senso, essere aperti alle novità e al confronto col prossimo può in qualche modo “influenzare” la serendipità. Per non sentirsi in balìa del caso, ciò che si può fare è lavorare su quanto “è in nostro potere” per alimentare questa capacità di trovare senza cercare. Nello specifico, per favorire la serendipità si può:

👉 LAVORARE SUI PROPRI DESIDERI
Come? Coltivandoli, ma soprattutto concretizzandoli in obiettivi e traguardi da raggiungere.

👉 CERCARE OCCASIONI PER IMPARARE
Un esempio sono i corsi di formazione: un ottimo modo per acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro e per aprirsi alle novità.

👉 FARE NETWORK
Se la “fortuna” è determinata dagli incontri fortuiti tra persone, aumentando i nodi della nostra rete anche il caso può essere statisticamente aiutato. Il resto accade da sé: un incontro casuale con quel manager con cui avresti voluto parlare, informazioni utili di cui veniamo a conoscenza in maniera totalmente accidentale, ma anche vere e proprie intuizioni sulle nostre possibilità di lavoro che arrivano come delle illuminazioni, stimolate da circostanze inattese.
Dunque, aiutate la fortuna!