L’IMPORTANZA DEL "FATTORE GIOIA" PER FARE CARRIERA

Fonte: QuiFinanza.it

Per avere successo, aziende e dipendenti devono investire sulla serenità: essere felici a lavoro fa la differenza.

Presi dal soddisfare bisogni prettamente materialistici, spesso ci dimentichiamo quanto sia importante puntare ad essere felici e sereni. Un approccio gioioso agli eventi è un obiettivo che tutti dovrebbero perseguire, sia nella vita di tutti i giorni che a lavoro.

Le imprese, infatti, continuano ad investire su sistemi di organizzazione aziendale e nuove tecnologie in grado di rendere piacevole l’ambiente lavorativo. Tuttavia, anche essere felici a lavoro è di fondamentale importanza per veder crescere un’azienda.

Quando un’organizzazione cresce a rilento e la produttività diminuisce, puntare sull’incremento della gioia dei propri dipendenti è la soluzione migliore. La gioia non rende felice e sereno solo il singolo dipendente (che quindi sarà anche più produttivo a lavoro), ma diffonde una certa armonia all’interno di un team di lavoro, spingendo i dipendenti a collaborare, confrontarsi e dare il meglio.

GLI STUDI SUL “FATTORE GIOIA”
A dimostrare quanto il fattore gioia sia importante a lavoro, ci ha pensato la Harvard Business Review, pubblicando uno studio apposito che ha approfondito la questione. La ricerca è partita dall’analisi dei dati emersi da un sondaggio condotto da A.T. Kearney nel 2018, dove sono state messe a confronto le esperienze lavorative di varie persone residenti in America, Europa, Medio Oriente, Africa e Asia. Il campione studiato comprendeva oltre 500 dipendenti di età diversa, impiegati in aziende con oltre 2 miliardi di dollari di fatturato (tutti operanti in diversi settori).

Agli intervistati, prima di tutto, è stato chiesto quanta gioia provassero nel fare il loro lavoro e, dopo di che, agli stessi è stato domandato quanto questo fattore (ovvero l’essere contenti del proprio impiego) incidesse – secondo loro – sulle loro performance. I risultati emersi, come pubblicato, hanno dimostrato che c’è una forte correlazione tra le due cose.

“Il successo genera gioia, la gioia alimenta il successo”, si legge nella rivista. Un concetto questo che, in poche parole racchiude l’intero focus dello studio svolto. Organizzare il lavoro aziendale seguendo queste logiche aumenta le probabilità di sviluppo e crescita, creando un ambiente dove è possibile far leva sulla gioia dei lavoratori per puntare a raggiungere mete sempre più ambiziose. I dipendenti felici di stare a lavoro, per esempio, difficilmente si lamenteranno quando verrà chiesto loro di dedicare qualche ora in più ad un progetto.

SGB WELFARE
Da anni il Gruppo SGB è particolarmente vicino a questo concetto, attraverso azioni concrete che promuovono la cultura del benessere. Eventi dedicati, attività esperienziali e motivazionali, spazi condivisi per il tempo libero, sono solo alcuni degli strumenti di welfare aziendale messi in campo da SGB Humangest, per garantire un ambiente di lavoro dove ciascuno possa esprimere al meglio il proprio potenziale.

👉 Scopri di più su SGB Welfare