Header_news

L’IMPORTANZA DELLA SEMPLICITÀ NEL BUSINESS

Icon_candidate_small

8 Giugno 2020

Share

Fonte: Business e Tecnologia di Lorenzo Govoni

È inutile negarlo. Siamo nati in un’epoca complessa, ricca di tecnologie avanzate e di impegni da rispettare. Una complessità evidente anche nel mondo del lavoro. Oggi tutte le attività aziendali vengono svolte con urgenza: scadenze, commissioni, tutto è prioritario.

Un’alternativa a questo modo frenetico di pensare – che a lungo andare diventa deleterio – è provare ad agire con maggiore semplicità, come si faceva una volta, quando il mondo era meno articolato e c’era meno possibilità di scelta. Non si aveva la possibilità di scegliere, ad esempio, tra tante tipologie di prodotto; spesso ce n’erano una o due e la scelta, ovviamente, era più facile e immediata. La semplicità, a lavoro ma anche nella vita privata, è una componente fondamentale per:
avere maggior autocontrollo, pazienza e creatività;
? più tempo per noi stessi e le nostre attività;
minore livelli di stress.

Ecco alcuni modi efficaci per imparare ad agire con semplicità:

1. ELIMINA LE DECISIONI SUPERFLUE

Questo è ciò che fanno capi di stato, CEO e personaggi famosi. In un’intervista Barack Obama ha affermato: «Indosso solo completi grigi o blu. Non voglio prendere decisioni su cosa mangerò o indosserò, perché ho troppe altre decisioni da prendere». Infatti la scienza ci dimostra che più decisioni prendiamo nell’arco della giornata e più ridotto sarà il rendimento nelle attività che svolgiamo in quanto la nostra forza di volontà diminuisce. Prendere meno decisioni equivale a prenderne di migliori e serve a minimizzare la decision fatigue, o fatica decisionale, che altro non è che la tendenza della mente umana a prendere decisioni sempre peggiori all’aumentare del numero delle stesse. Questo è anche uno dei motivi per cui molti manager e persone di potere praticano la meditazione, al fine di minimizzare le distrazioni e massimizzare il processo di decision making.

2. DEFINISCI LE TUE PRIORITÀ
Prima di iniziare a lavorare prova a chiederti: è fondamentale? E per rispondere redigi una lista di tutte le attività che devi svolgere e assegna loro un numero da 1 a 10. Riordina poi le attività a seconda del loro valore e inizia a portarle a termine per priorità, eliminando o delegando le attività che ritieni superflue, tendenzialmente quelle affiancate da un numero inferiore a 4.

3. WORK SMARTER, NOT HARDER 
Lavora con maggior intelligenza, non più duramente. Risultati di una certa prestazione non si raggiungeranno mai con il solo duro lavoro, ma pensando e agendo fuori dagli schemi. Trova degli accorgimenti che risultano adeguati al tuo modo di lavorare e rendili abitudinari. Ad esempio, fare sport al mattino, prendersi una pausa ogni due ore, creare una check list di obiettivi, etc.

Icon_candidate_small
Trovare lavoro nel 2024: skills e professioni in più rapida ascesa

giovedì, 8 Febbraio 2024

Evoluzione e Innovazione sono i due volti che caratterizzano il presente e il futuro scenario lavorativo, in Italia e all’estero, nel 2024. Il cambiamento si percepisce dalle modalità in cui lavoriamo, dalle competenze richieste e da quelle desiderate, se vogliamo avere una marcia in più. I dati LinkedIn ci mostrano che “gli skill set richiesti […]
Icon_candidate_small
Competenze Digitali: richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti

lunedì, 29 Gennaio 2024

L'articolo de Il Sole 24 Ore, pubblicato mercoledì 10 gennaio a firma di Marco Morino e Claudio Tucci, fotografa uno spaccato dell'attuale mercato del lavoro, in cui le competenze digitali vengono richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti.

Vuoi saperne di più?

Trova la tua filiale!

Contattaci