Header_news

STORIE DI SUCCESSO: BILL GATES

Icon_eventi_small

20 Settembre 2019

Share

Imprenditore, filantropo, terzo uomo più ricco al mondo: è il 1955 quando nasce Bill Gates, il creatore della più grande azienda di software del mondo, la Microsoft
Bill Gates nasce a Seattle da una famiglia della buona borghesia locale. Il padre era procuratore, mentre la madre, insegnante universitaria. Proprio per questo, il giovane Bill accede alla prestigiosa scuola privata Lakeside, luogo dove entra in contatto per la prima volta con un computer. 
Qui inizia il suo “approccio” al mondo informatico, appena tredicenne, insieme ad altri studenti. In quel contesto incontra, Paul Allen, che sarà il suo socio e cofondatore della società.
Quella che si può definire l’antenata della Microsoft è la Lakeside Programmers Group, nata con l’obiettivo di poter utilizzare a tempo indeterminato questo nuovo dispositivo. 
L’evoluzione del business aziendale porta alla creazione della Traf-O-Data, una nuova Società fondata sempre con Allen, dove i soci progettano un computer per misurare il traffico stradale. Questo dispositivo frutta alla Società i primi guadagni e, pochi anni dopo, Gates decide di iscriversi alla Facoltà di Legge ad Harvard: sono anni di grande fermento economico e il giovane imprenditore intuisce il grande potenziale del mercato dei computer.
Nel 1975 nasce la Micro-soft Company: Gates e Allen sviluppano il linguaggio di programmazione BASIC. Questa fase segna una vera e propria ascesa che permette all’azienda di crescere e al fatturato di “esplodere” nell’arco di pochi anni. Basti pensare che, se nel 1979 contava solo 3 dipendenti e un fatturato di poco più di 16.000 dollari, solo cinque anni dopo parliamo di oltre 600 dipendenti e un fatturato di quasi 100 milioni di dollari.   
Dagli Stati Uniti all’Europa il passo è breve: la Microsoft apre le prime succursali in Francia, Germania, Inghilterra e il primo stabilimento produttivo fuori dai confini americani, in Irlanda. Sono gli anni in cui viene messo in vendita la prima versione di Windows al costo 99 dollari.
Altro step decisivo nella crescita dell’azienda è l’ingresso in Borsa, nel 1986, e la crescita è inarrestabile: alla fine del 1990, l’azienda conta oltre 4.000 dipendenti e ricavi per oltre 800 milioni di dollari. 
Anche i prodotti si diversificano: esce la versione di Windows 3.0 e le sue determinanti azioni per lo sviluppo tecnologico valgono a Gates la National Medal of Technology. consegnatagli da George Bush nel 1992.
Negli anni successivi, quando la vendita dei personal computer e la diffusione della rete internet sono ormai capillari, Microsoft lancia Windows 98, il sistema operativo che si diffonderà su tutti i dispositivi a macchia d’olio. Ormai in vetta alla classifica degli uomini più ricchi al mondo e dopo oltre 30 anni di attività nella sua azienda, nel 2008 Gates si dimette dalla carica di Amministratore Delegato, per dedicare tutte le sue energie alla Fondazione Bill&Melinda Gates, un’organizzazione umanitaria creata insieme alla moglie per curare alcune malattie nelle zone più bisognose del pianeta.

Icon_candidate_small
Trovare lavoro nel 2024: skills e professioni in più rapida ascesa

giovedì, 8 Febbraio 2024

Evoluzione e Innovazione sono i due volti che caratterizzano il presente e il futuro scenario lavorativo, in Italia e all’estero, nel 2024. Il cambiamento si percepisce dalle modalità in cui lavoriamo, dalle competenze richieste e da quelle desiderate, se vogliamo avere una marcia in più. I dati LinkedIn ci mostrano che “gli skill set richiesti […]
Icon_candidate_small
Competenze Digitali: richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti

lunedì, 29 Gennaio 2024

L'articolo de Il Sole 24 Ore, pubblicato mercoledì 10 gennaio a firma di Marco Morino e Claudio Tucci, fotografa uno spaccato dell'attuale mercato del lavoro, in cui le competenze digitali vengono richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti.

Vuoi saperne di più?

Trova la tua filiale!

Contattaci