Header_news

Work Life Balance nel 2021

Icon_eventi_small

29 Luglio 2021

Share

Il Work Life Balance non è un “vezzo” dei lavoratori, ma innanzitutto un fatto di salute. Si tratta della condizione quotidiana di equilibrio tra lavoro e vita privata: in poche parole, più riusciamo a far convivere felicemente e serenamente il tempo dedicato alle attività professionali con quello dedicato alla vita privata, meglio stiamo. Fino a poco tempo fa, c’era un confine ben netto tra il lavoro e il privato: lo rappresentava bene la timbratura del cartellino, che segnava lo scadere dell’orario d’ufficio. Oggi, con l’avvento dello smart working, ci sono state diverse conseguenze sul Work Life Balance: sia il tempo che lo spazio di lavoro hanno subito una vera e propria rivoluzione. Una rivoluzione che è stata in buona parte positiva, ma le sue conseguenze negative hanno intaccato proprio l’equilibro tra lavoro e vita privata.

Ecco 5 tips per raggiungere la perfetta armonia tra vita professionale e privata:

Inizia a costruire un buon work life balance definendo le priorità
È importante provare a modulare la situazione professionale facendo delle attente valutazioni. Chiedersi se si sta performando al massimo delle proprie capacità, considerando che restare in ufficio fino alle 20:00 non è necessariamente sinonimo di produttività. Quando si analizza il proprio stato, si è in grado di avere una visione completa, sospendere la propria attività e trovare la giusta soluzione su come migliorare la propria vita professionale. Molti hanno la capacità di valutare qual è il giusto equilibrio per la propria persona. Successivamente, una volta ottenuti i punti chiave che andrebbero modulati, condividerli con il manager per trovare un allineamento e un punto di incontro.

Rispetta il tuo work life balance
Condividere con il proprio manager le proprie difficoltà e cosa potrebbe essere fatto per colmarle, è il primo dei punti chiave per rispettare il proprio work life balance. Se lasciare l’ufficio alle 18:00 è il primo step per essere soddisfatti scegli di uscire a quell’ora. Ciò non significa che ogni giorno concluderemo la giornata alle 18:00, ma in questo modo potremo fare in modo di ottimizzare le nostre mansioni e lavorare per priorità per non restare troppo a lungo oltre l’orario stabilito. Le email possono attendere fino al mattino seguente, mentre il benessere personale deve essere una priorità per il dipendente. Non sarà semplice se si è abituati a uscire dall’ufficio oltre le 19:00, ma la routine può essere modificata, dedicando più tempo alla cura di sé!

Gestisci il tempo
Molte persone lavorano oltre l’orario poiché trascurano la gestione del tempo. Si è in grado di stilare rapidamente una to do list di mansioni da smarcare, ma quando si tratta di bullet point dedicati alla cura della persona spesso vengono trascurati. Se si desidera gestire al meglio il proprio work life balance, è necessario dedicare del tempo al lavoro e a sé stessi. Consiglio: interrompi il multitasking! Sviluppa un progetto e portalo e termine in modo qualitativo e solo dopo averlo terminato, concentrati sul successivo.

Impara a dire “No”
Spesso, le attività da gestire sono molteplici e quando il manager o un collega chiede supporto, anche in un momento in cui non sarebbe possibile interrompere un progetto per dedicarsi ad altro, è cortesia rispondere “Sì”. La risposta positiva è un errore quando non si ha questa possibilità. A volte si ha il timore di urtare la sensibilità di un collega, e si è disposti a prendersi carico di una nuova task per omettere questa possibilità. Imparare a dire “No” non è semplice, ma totalmente costruttivo per il proprio lavoro. Una soluzione per ammorbidire il feedback negativo potrebbe essere chiedere un brief dettagliato, il motivo per il quale si tratta di una priorità e, se necessario, proporre qualcun altro a cui chiedere supporto. Steve Jobs disse: “Focus is about saying no”.

Rincorri le passioni grazie ad un perfetto work life balance
Una volta che si è a proprio agio con la gestione del tempo e la capacità di dire no, si è in grado di ottimizzare la propria vita professionale. È molto importante in un mondo dove si spende la maggior parte del tempo a lavoro, trovare il modo di seguire le proprie passioni. Assicurarsi di pianificare del tempo da dedicare a ciò di cui si è veramente appassionati e distaccarsi completamente dal lavoro, risulta vitale. Le passioni non sono solo attività da effettuare una volta lasciato l’ufficio.

Essere appassionati di ciò che si svolge al lavoro offre senza dubbio forte equilibrio. Non vi è il bisogno di appassionarsi di tutti i compiti che ci vengono affidati, ma trovare elementi considerati veramente interessanti per la persona migliorerà la passione per il lavoro. Quando siamo guidati dalla passione, ogni cosa diventa migliore!

Fonti:
Pagina Instagram Dealogando
www.michaelpage.it

Icon_candidate_small
Lavora nel settore Horeca con Humangest!

martedì, 27 Febbraio 2024

Sogni un'estate a Portofino? Lavora con Humangest! Avrai l'opportunità di vivere la riviera ligure lavorando nelle migliori strutture balneari. Invia ora il tuo CV!

Vuoi saperne di più?

Trova la tua filiale!

Contattaci