Header_news

Allegria: ecco perché ti aiuta a lavorare meglio

Icon_candidate_small

3 Dicembre 2021

Share

A chi non è mai capitato di chiedersi:
“Come potrei migliorare l’atmosfera in ufficio?”
“Cosa potrebbe aiutarmi a instaurare un bel rapporto con i colleghi?”
“Come avere una marcia in più a lavoro?”

? La risposta potrebbe apparirti scontata, ma non lo è affatto: L’ALLEGRIA.

Avere un’attitudine positiva e propositiva verso le attività giornaliere e i colleghi favorisce due processi tutt’altro che scontati:

? L’allegria ti spinge ad affrontare con più energia le attività lavorative. Ti aiuta a rendere le mansioni che svolgi tutti i giorni più interessanti, coinvolgenti e alla tua portata. Il modo in cui approcci alle cose ne influenza moltissimo la percezione, dunque più sarai ben predisposto al lavoro, più questo ti sembrerà più stimolante, leggero, piacevole.

? L’allegria migliora la percezione che gli altri hanno di te. Anche se ti risulta difficile da credere, perfino il collega più burbero e scontroso preferisce di gran lunga avere all’altro capo della scrivania una persona gioiosa, intraprendente e collaboratrice, piuttosto che qualcuno dall’indole schiva, passiva e angosciosa. Impegnarti per costruire dei rapporti soddisfacenti con i colleghi è un investimento che vale sempre la pena fare, poiché è con loro passi gran parte della tua giornata in ufficio e gran parte della tua settimana lavorativa.

? C’è anche un terzo, importantissimo punto a favore dell’allegria: è contagiosa. Sono tantissimi gli studi che lo dimostrano. Quando entriamo a contatto con una persona positiva, autentica e allegra rispondiamo agli stimoli con positività, fiducia ed entusiasmo. Infine, a differenza dei contagi di cui siamo abituati a sentir parlare, l’allegria non ha effetti collaterali!

Icon_candidate_small
Trovare lavoro nel 2024: skills e professioni in più rapida ascesa

giovedì, 8 Febbraio 2024

Evoluzione e Innovazione sono i due volti che caratterizzano il presente e il futuro scenario lavorativo, in Italia e all’estero, nel 2024. Il cambiamento si percepisce dalle modalità in cui lavoriamo, dalle competenze richieste e da quelle desiderate, se vogliamo avere una marcia in più. I dati LinkedIn ci mostrano che “gli skill set richiesti […]
Icon_candidate_small
Competenze Digitali: richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti

lunedì, 29 Gennaio 2024

L'articolo de Il Sole 24 Ore, pubblicato mercoledì 10 gennaio a firma di Marco Morino e Claudio Tucci, fotografa uno spaccato dell'attuale mercato del lavoro, in cui le competenze digitali vengono richieste ad oltre 2 milioni di neoassunti.

Vuoi saperne di più?

Trova la tua filiale!

Contattaci